Litiga con un passante e usa lo spray urticante

La 51enne è stata denunciata. La vicenda è avvenuta nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria di San Bonifacio. La vittima ha riportato ferite guaribili in dieci giorni.

All’origine di tutto una banale lite tra il coniuge della donna e la vittima dell’aggressione, un uomo che stava fumando nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria.  Dalla richiesta del primo di uscire dalla sala d’aspetto ove vige il divieto di fumare  è scaturita, però, una lite in cui è intervenuta la moglie del secondo, la 51enne, pregiudicata. Questa, dopo aver preso attivamente parte al litigio, ha estratto dalla borsetta una bomboletta di spray urticante e l’ha spruzzata in volto all’uomo.
L’immediato intervento dei Carabinieri della Stazione di San Bonifacio ha consentito di individuare ed identificare i coinvolti, sequestrare lo spray e denunciare all’Autorità Giudiziaria la donna per lesioni personali aggravate.

La vittima dell’aggressione è stata visitata dai sanitari del Pronto Soccorso dell’ospedale di San Bonifacio risultando affetta da un “eritema congiuntivale bilaterale” giudicato guaribile in 10 giorni.