La vicina sente rumori sospetti, arrestato “topo” d’appartamento

tifosi picchiati palermo polizia

Alcuni rumori provenienti dall’appartamento sottostante hanno convinto una signora a chiamare la Polizia e a farla intervenire in via Salomoni, a Verona

È accaduto questa notte, poco dopo le una. La famiglia che risiedeva in quell’abitazione si trovava in vacanza, motivo questo che ha insospettito la vicina di casa. Sul posto tre Volanti della Polizia che, con grande abilità, hanno circondato la zona, in modo da impedire eventuali tentativi di fuga. Uno degli agenti è salito sul balcone del secondo piano dal quale si accedeva all’appartamento interessato, e ha verificato che effettivamente la tapparella era stata forzata.

Con la massima cautela ha illuminato i vani interni, percependo chiaramente passi e rumori.  È così iniziato un rocambolesco tentativo di fuga di un soggetto, poi arrestato, il quale ha cercato di sfuggire alla cattura saltando da un balcone all’altro ed entrando anche in altri appartamenti dello stabile. Le grida di alcuni residenti, svegliati e comprensibilmente turbati dalla presenza dell’estraneo, hanno accompagnato l’azione degli uomini delle Volanti, i quali non hanno mai perso di vista il soggetto inseguito.

Quest’ultimo, come tentativo disperato di assicurarsi l’impunità, si è buttato da un terrazzo del primo piano, rovinando a terra sul vialetto dei garage, dove è stato raggiunto e bloccato. Oltre al sequestro dei guanti da lavoro  utilizzati per non lasciare impronte, di un coltello a serramanico ed un cacciavite di rilevanti dimensioni, gli agenti hanno rinvenuto anche una cospicua somma di denaro, e dei gioielli che verranno posti in visione ai proprietari dell’appartamento.

L’arresto di Rivaldo Deda, cittadino albanese di 35 anni, in Italia senza fissa dimora e già condannato con sentenza passata in giudicato per reati della stessa specie, è stato convalidato nell’udienza che si è tenuta nella mattinata odierna ed è stato disposta per lì’uomo la misura di custodia cautelare. Udienza il 30 settembre prossimo.

Oltre al tempestivo arrivo delle Volanti, risulta ancora una volta determinante il pronto avviso del vicino di casa, “incaricato” dai proprietari di mantenere un occhio vigile durante il periodo di vacanza.