Italian Diplomatic Academy, 50 studenti alle Nazioni Unite

Sono 50 gli studenti tra i 16 e i 21 anni selezionati dalle principali scuole di Verona e provincia che domenica 24 febbraio 2019, partiranno alla volta di New York per concludere, con una simulazione di processi diplomatici multilaterali, il percorso didattico organizzato dalla Italian Diplomatic Academy (IDA) giunto quest’anno alla XIII edizione.

Ragazzi da 136 nazioni simuleranno il modello di conferenza delle Nazioni Unite “Future we want model United Nations”, prevista dal 28 febbraio al 3 marzo. Durante il workshop i giovani rappresenteranno gli interessi dei Paesi assegnati e discuteranno i temi principali dell’Agenda Onu, in particolare gli SDGs e l’Agenda 2030. Al termine dell’evento, ai Delegates sarà richiesto di redigere una proposta di risoluzione finale che rimarrà agli atti delle Nazioni Unite.

I ragazzi hanno seguito un periodo di formazione presieduto da docenti universitari, esperti internazionali e funzionari ONU e dedicato all’approfondimento di temi d’attualità, allo sviluppo delle competenze linguistiche e di public speaking  necessarie per la trasferta.

I lavori a New York impegneranno gli studenti a studiare la politica, l’economia, la geografia del Paese da rappresentare, nonché le relazioni intercorrenti con gli altri Paesi. I giovani avranno, dunque, la possibilità di contribuire alle attuali problematiche mondiali, sottoponendo le loro proposte all’attenzione dei reali diplomatici di carriera, i quali terranno in considerazione gli input dati dai nostri giovani.

L’intera esperienza, poliedrica nel suo carattere formativo, rappresenta inoltre un valido supporto orientativo (in relazione alle scelte post-diploma e post-laurea), offrendo la conoscenza di possibilità lavorative che esulano dalle tradizionali professioni legate alla diplomazia o alla politica.

Le Nazioni Unite, infatti, prevedono l’impiego di categorie professionali del tutto eterogenee dal punto di vista della specializzazione e del campo di operatività.