Inferno a Bologna

New call-to-action

Esplode un tir carico di liquido infiammabile. Seguono esplosioni multiple e crolla il ponte della tangenziale lungo il tratto di Casalecchio. Due morti, oltre settanta feriti. Autostrada chiusa in entrambi i sensi di marcia.

Un boato potentissimo, avvertito a distanza di chilometri, e una colonna di fumo che si è estesa per centinaia di metri nel cielo sopra Bologna. A provocare il grave incidente che si è verificato oggi pomeriggio poco prima delle 14 sul raccordo autostradale che collega l’A1 con l’A14, sarebbe stato lo scontro fra un mezzo che trasportava materiali infiammabili e alcune auto.

Il bilancio accertato è di due morti e oltre settanta feriti, 14 dei quali sono definiti gravi dai soccorritori. Vista l’entità dell’incendio si teme che il bilancio possa aggravarsi nelle prossime ore. L’esplosione ha fatto crollare parzialmente il ponte sulla via Emilia e ha coinvolto anche numerose auto che si trovavano in alcune concessionarie limitrofe. L’autostrada è chiusa in entrambe le direzioni e probabilmente ci vorrà molto tempo per ripristinare la viabilità sul tratto che collega l’Autosole con la Bologna-Taranto e che collega l’Italia da est a ovest.