Hackerata la pagina FB di Tosi: «Mi vogliono zittire»

Martedì sera è stata hackerata la pagina facebook “Flavio Tosi – Verona”. A denunciarlo a mezzo stampa e alla polizia postale è lo stesso Flavio Tosi, con il suo staff. «La pagina è un punto di incontro per i miei follower, luogo di informazione sulle attività politiche del già sindaco di Verona e di critica e denuncia di ciò che in città con l’amministrazione Sboarina non funziona». Tutt’ora la pagina è stata nascosta dagli hacker e non è accessibile né agli amministratori né ai follower.

«Un fatto molto grave – prosegue Tosi – Non vorrei che si volesse zittire o depotenziare la voce critica di chi, al momento, è l’unica figura politica a Verona che muove una seria opposizione all’attuale amministrazione. Al di là dei toni dello scontro politico, non dovrebbe mai mancare la correttezza, il coraggio del confronto e il pluralismo delle voci. Chiaramente questa tristissima e grave vicenda non ci fermerà dal mostrare ai cittadini veronesi le mancanze di un’amministrazione che sta bloccando la città riportandola indietro di dieci anni».

Sulla vicenda interviene anche Emanuele Tosi, Segretario provinciale di Fare!: «La pagina ‘Flavio Tosi Verona’, nata come strumento informativo per difendere e diffondere le nostre idee e i nostri progetti per la città, con il tempo è diventata un importante punto di riferimento per i cittadini veronesi, i quali, negli ultimi mesi soprattutto, sono intervenuti numerosi per segnalare i sempre più diffusi disservizi e il progressivo degrado di Verona. Se qualcuno pensa di nascondere la polvere delle sue inefficienze sotto il tappeto della censura, bloccando in modo subdolo e codardo la nostra attività informativa e di controllo, si sbaglia di grosso».