Furto aggravato: arrestato uomo, complice in fuga

finestrino

Il fatto è accaduto in via del Perloso al Chievo. 27enne veneziano, ma residente a Modena, ha rubato un borsello con 2.500 euro e 9 carte di credito, rompendo il vetro di un’auto parcheggiata. Del complice nessuna traccia.

Via del Perloso, Chievo, una domenica mattina tranquilla, come tante altre. Ma a un certo punto un uomo ne vede un altro armeggiare vicino a una Mercedes parcheggiata e poi allontanarsi trafelato salendo su un’altra auto che proprio in quell’istante passa di lì. Il testimone si accorge poi che il vetro lato conducente della Mercedes è stato rotto e chiama il 113 segnalando l’auto in fuga. L’auto viene rintracciata a San Massimo, località Fenillon. Dentro Railo Held, ventisettenne, veneziano di nascita ma residente a Modena, e la fidanzata, che si rivelerà estranea ai fatti. Nessuna traccia invece del complice che guidava l’auto, allontanatosi con parte del bottino,

Held invece è agli arresti domiciliari da ieri in attesa dell’udienza processuale di dicembre, del complice non si ha ancora nessuna traccia. L’accusa per Held è concorso in furto aggravato su autovettura.

All’interno dell’abitacolo dell’auto rintracciata dalla Polizia a San Massimo è stato ritrovato il borsello con dentro 9 carte di credito e documenti di identità, ma non i 2500 euro che il proprietario della Mercedes ha riferito di avere al momento del furto.

La fidanzata di Held così ha aiutato le forze dell’Ordine a ricostruire la vicenda. Ricordando di aver visto il proprio fidanzato rincasare con una grossa somma di denaro, ha accompagnato la polizia presso l’abitazione, successivamente si è scoperto che mille dei 2500 euro del bottino erano effettivamente lì, ma – ignara di tutto – li aveva presi la madre della fidanzata, che una volta contattata ha restituito il denaro. Ma degli altri 1500 euro e del complice di Held ancora nessuna traccia.

GUARDA IL VIDEO DI TV7 VERONA NETWORK: