Esce dal carcere per lavoro senza rientrare

Carcere Montorio

Da giovedì scorso Celo Bledar, detenuto albanese di 39 anni, è ricercato dalla forze dell’ordine per evasione dalla casa circondariale di Montorio. Stava partecipando al percorso di reinserimento mediante lavoro esterno previsto dall’ordinamento penitenziario.

Avrebbe finito di scontare la sua pena nell’agosto del 2021, dopo sei anni e otto mesi di detenzione per spaccio di droga. Celo Bledar, cittadino albanese di 39 anni, non ha saputo attendere fino a quel momento, nonostante stesse beneficiando, dal luglio scorso, del permesso di uscita dal carcere per andare a lavorare per una ditta di rifacimento strade che fa a capo al Comune di Verona.

Giovedì scorso Bledar si è presentato come ogni mattina sul cantiere assieme ad altri detenuti, ma la sera non è rientrato nella casa circondariale di Montorio. Immediato l’allarme che ha fatto scattare le ricerche da parte delle forze dell’ordine. Dopo sei giorni ancora nessuna notizia di lui, anche se, come ha sottolineato la garante dei detenuti Margherita Forestan al quotidiano l’Arena «nascondersi oggi giorno non è semplice». 

L’uomo era stato arrestato nell’aprile del 2015 nel quartiere di Borgo Milano, sorpreso nelle vicinanze di un garage, su segnalazione di un residente, dai carabinieri, i quali lo fermarono trovandogli sette panetti di cocaina da un chilo ciascuno in auto e altri nove all’interno della rimessa.

In carcere, prima di quest’estate, Celo Bledar aveva avuto un comportamento esemplare ed era stato selezionato proprio per buona condotta da un’equipe multidisciplinare tra centinaia di candidati.

La sua fuga riaccende la polemica sul programma di reinserimento dei detenuti con la modalità del lavoro esterno. Amareggiata anche Maria Grazia Bregoli direttrice del carcere, che in 24 anni di carriera non aveva mai provato questa esperienza, ma sottolinea come il singolo caso non debba vanificare i tanti sforzi per garantire un’opportunità prevista dall’ordinamento penitenziario, che molti detenuti hanno saputo cogliere, a differenza di Bledar.

Guarda il servizio di TV7 Verona Network