Doppio arresto ieri da parte dei Carabinieri di Verona

carabinieri

Fermati un giovane che stava trafugando in un’auto in sosta e una donna che ha raggirato una persona con problemi psichiatrici

Ieri sera i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Verona, su segnalazione di una donna, hanno sorpreso  in viale del commercio un giovane di origine marocchina di 19 anni, senza fissa dimora, mentre stava rovistando nell’abitacolo della sua utilitaria parcheggiata. Immediato l’allarme al 112 e altrettanto tempestivo l’intervento degli uomini dell’Arma che hanno fatto si che il giovane venisse intercettato e arrestato poco dopo in una strada limitrofa. Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, il giovane è stato condotto stamattina presso il Tribunale di Verona. Il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposti nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di firma.

In mattinata i carabinieri della Stazione di Verona Principale avevano arrestato una donna di 46 anni, senza fissa dimora e con precedenti, in forza di un l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Verona nei giorni scorsi per rapina. La donna aveva rubato un cellulare e le chiavi dell’abitazione ad un uomo con problemi psichiatrici, chiedendogli poi che in cambio della restituzione del maltolto effettuasse 5 prelievi di denaro al bancomat per complessivi 440 euro.  Anche lei è stata condotta in carcere a Montorio.