Donna rapinata in Lungadige San Giorgio, arrestato l’aggressore

Ha un nome e un cognome la persona che nella mattinata di ieri, attorno alle sette e mezza, ha rapinato una signora in Lungadige San Giorgio, dopo averla colpita con un pugno in pieno volto, sottraendole la borsetta e allontanandosi poi verso Regaste Redentore.

A chiamare i soccorsi un cittadino ghanse, testimone del gesto violento nei confronti della donna. Il pronto intervento della Polizia, su indicazioni sempre del testimone, ha permesso di individuare e fermare l’aggressore all’altezza del Teatro Romano. Si tratta di Francisc Ciobanu, cittadino romeno di 58 anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona.

Nel momento in cui è stato bloccato, l’uomo aveva ancora in mano la borsa della signora, la quale, per il colpo ricevuto, veniva accompagnata presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Borgo Trento riportando una prognosi di 7 giorni.

Ciobanu è stato tratto in arresto per il reato di rapina e, su disposizione del pm, trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo che si è svolto nella mattinata odierna. Dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Verona nell’attesa dell’udienza rinviata al 18 ottobre 2018.