Caccia al tesoro con smartphone per scoprire Verona

242 studenti, raggruppati in 11 classi delle scuole medie, parteciperanno lunedì 11 marzo ad una caccia al tesoro tra le vie di Verona, per approfondire la conoscenza sui quartieri e la storia della città.

Lunedì 11 marzo, in piazza Bra, si conclude la seconda edizione dell’iniziativa Alla scoperta dei quartieri di Verona…una città a misura di bus, la caccia al tesoro fotografica tra i quartieri e le vie veronesi che ha il fine di favorire la conoscenza ai giovani della propria città e, al tempo stesso, aiutare i ragazzi ad acquisire una maggiore autonomia nell’utilizzo dei mezzi pubblici, promuovendone un uso rispettoso e corretto.

I 242 studenti delle scuole medie del Comune di Verona, muniti di smartphone, si sfideranno alla ricerca di monumenti, targhe, lapidi, utilizzando i mezzi del trasporto pubblico. Si tratta di una vera e propria caccia al tesoro, con 40 punti di interesse individuati nelle otto circoscrizioni della città di Verona.

Grazie allo smartphone in dotazione, i partecipanti dovranno inviare un selfie per testimoniare il loro arrivo e aggiudicarsi dei punti. Vincerà la classe che, sviluppando le migliori strategie per leggere il territorio, avrà raggiunto il punteggio più alto, raccogliendo foto nel maggior numero di punti di interesse.

In palio ci sono buoni per l’utilizzo di autobus turistici per le gite scolastiche. Inoltre ad ogni studente verrà consegnato l’opuscolo sul lavoro di approfondimento dei luoghi e quartieri di Verona svolto in aula nei mesi scorsi.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Verona, da ATV Azienda Trasporti Verona, in collaborazione con Rotte Locali Impresa Sociale e con il sostegno di Fondazione Cattolica. «Un’esperienza davvero positiva che mi auguro possa ripetersi negli anni a venire. Educare i giovani alla conoscenza del proprio territorio è fondamentale per renderli consapevoli dell’immenso patrimonio storico e culturale della città». A dichiararlo è Marco Padovani, assessore al decentramento del Comune di Verona, questa mattina, durante la presentazione in Sala Arazzi dell’evento, a cui erano presenti anche Gianmarco Lazzarin e Lorenzo Mazzi di Rotte Locali e il segretario generale di Fondazione Cattolica Adriano Tomba. «Utilissimo anche sensibilizzare – prosegue Padovani – all’importanza di una mobilità sostenibile, specialmente in vista dell’ingresso di questi ragazzi alle scuole superiori».