Bardolino, la fidanzata non gli risponde e lui danneggia auto

Il 28enne veronese se l’è presa non solo con le auto ma anche con gli amici, i passanti e poi con i carabinieri. Il motivo? La fidanzata non gli rispondeva al telefono. La vicenda è accaduta lo scorso weekend a Bardolino. Non sembra che si tratti di un caso isolato per il giovane che, ubriaco e violento, ha ingiuriato anche i carabinieri.

Sul suo conto gravano precedenti come detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché varie denunce per minacce, percosse e lesioni. Quando i carabinieri sono arrivati, hanno trovato il giovane disteso accanto a dei bidoni dell’immonidizia e, al tentativo di stabilire un contatto per riportarlo alla ragione, il ragazzo li ha insultati e ha tentato di aggredirli.

Anche in caserma ha continuato ad essere violento, prendendo a calci anche le porte e insultando i carabinieri. Il 28enne giudicato con rito direttissimo dal Tribunale di Verona, ha patteggiato una condanna (pena sospesa) a due mesi e venti giorni di reclusione.