Arrestata all’alba la banda delle BMW

Rubavano negli appartamenti e si erano specializzati nei furti di automobili, in particolare del noto brand tedesco

Il loro quartier generale, dove veniva scelto l’obiettivo da colpire dopo sopralluoghi preventivi, era un bar di Verona, nel quartiere delle Golosine. All’alba di questa mattina sono scattate le manette nei confronti della banda criminale, composta da cittadini stranieri di nazionalità albanese, riconosciuta responsabile proprio dei reati di associazione a delinquere finalizzata ai furti in abitazione e alla ricettazione di auto e altri veicoli.

Le indagini, coordinate dal P.M. Giulia Labia, sono state svolte dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Peschiera del Garda partendo dall’arresto in flagranza per tentato furto aggravato e continuato di un autovettura avvenuto il 10 luglio 2015 a Castelnuovo del Garda (VR) per mano di due albanesi; i due erano stati sorpresi dai Carabinieri mentre stavano rubando una BMW nuova utilizzando specifiche attrezzature per inibire i congegni antifurto elettronici di cui dispongono pochi criminali, ovvero false chiavi di autovetture distinte per marca, dotate di tecnologia in grado di violare l’immobilizzatore elettronico e il transponder, un componente elettronico che invia un codice alla centralina dell’auto e consente al motore di accendersi.

Nessuno fra gli indagati svolge un’attività lavorativa, tutti quanti vivevano esclusivamente dei proventi dei loro reati predatori.