Appartamento come deposito di droga. Due arresti in Valpolicella

Avevano affittato per un intero mese un appartamento a San Pietro in Cariano, non certo per godersi le bellezze della Valpolicella, ma per fare di quella dimora un deposito di droga. Per questo motivo due cittadini di origine albanese incensurati sono stati arrestati nel fine settimana dai carabinieri del nucleo operativo di Caprino Veronese.

L’operazione, che rientra in una mirata attività di contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della Valpolicella, ha permesso di rinvenire nell’appartamento vari quantitativi di cocaina, nascosta all’interno di una valigia trovata nella camera da letto. Un bottino complessivo di 660 grammi di cocaina in sasso, suddivisi in confezionamenti da 50 e 100 grammi, nonché 5.430 € in contanti, un bilancino di precisione e numerosi manoscritti riportanti somme matematiche attinenti alla commercializzazione dello stupefacente.

Gli arrestati sono stati accompagnati al carcere di Montorio. Al termine dell’udienza di convalida, che si è svolta questa mattina, il giudice ha confermato per entrambi la custodia in carcere.