Antenne: il gip restituisce l’area alle emittenti

antenne_torricella

Nuovi sviluppi sul caso delle antenne radiotelevisive sulla torricella massimiliana.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Verona Livia Magri ha ordinato che l’area posta sotto sequestro lo scorso 13 dicembre con un provvedimento d’urgenza della Procura, e per mano del pm Gennaro Ottaviano, venga restituita ai soggetti che ne avevano la disponibilità prima del sequestro stesso.

Con questo provvedimento il gip ha voluto puntualizzare e specificare che non solo vengano riaperti i cancelli come ordinato poco prima di Natalema che venga messa a disposizione nuovamente l’area alle emittenti radio-televisive che da vent’anni a questa parte utilizzano lo spazio sopra la torricella per emettere i propri segnali.

Il gip ha precisato inoltre che “il demanio non ha mai richiesto fino a oggi, neppure in via stragiudiziale, il rilascio dell’area da parte degli occupanti, dunque, a maggior ragione, non si vede perché operare la restituzione in favore proprio del demanio che, anzi, ha sempre manifestato l’interesse a ottenere il pagamento delle indennità di occupazione“.