2 giugno, “giornata di fuoco” in arrivo per Verona

Finale del Giro d’Italia, festa della Repubblica e finalissima playoff per la serie A nell’arco della stessa giornata. Sboarina: «Ho chiesto supporto e la risposta è stata positiva. Sarà una festa per tutti».

Una giornata ricca di eventi e manifestazioni quella che attende la città di Verona per domenica 2 giugno. Alla Finale del girò d’Italia e ai festeggiamenti per la festa della Repubblica si è aggiunta infatti la finalissima dei playoff per la seria A tra Hellas Verona e Cittadella.

Una «inaspettata ma bellissima notizia» commenta il Sindaco Sboarina, che ha posto l’amministrazione davanti a molteplici criticità. Il posticipo dell’inizio del match calcistico alle 21.15, con una differita di mezz’ora rispetto all’orario prestabilito, è parsa quindi la soluzione ottimale.

«Dopo aver appreso dell’impossibilità della Lega calcio di spostare la partita – racconta Sboarina – il comune ha dovuto riorganizzarsi. La richiesta di differire di 30 minuti l’inizio della partita è fondamentale. Ci permette infatti di smaltire al meglio il flusso e deflusso delle migliaia di persone che verranno a Verona. È vero che le manifestazioni interessano due zone della città diverse ma è altrettanto vero che i parcheggi dello stadio di giorno vengono utilizzati da chi si reca in centro. Senza dimenticare che domenica mattina, in piazza dei Signori, ci saranno gli storici festeggiamenti per la festa della Repubblica».

A supporto dunque di viabilità, traffico, sicurezza e ordine pubblico è previsto un grande dispiegamento delle forze dell’ordine. «Ho chiesto un supporto e la risposta è stata molto positiva. Devo ringraziare tutte le istituzioni coinvolte, ma anche i militati che daranno 130 persone, la protezione civile e i comuni della provincia che forniranno sostegno. Domenica sarà per Verona una giornata “sugli scudi” e tutti, avendolo percepito, hanno risposto alla chiamata».

«Tutti – assicura Sboarina – ci stiamo dando da fare affinché vada nel miglior modo possibile. Sarà una grandissima giornata di festa, per gli sportivi, per i cittadini e per chiunque godrà della nostra città attraverso gli schermi della televisione. Un palcoscenico incredibile per Verona».