Covid, Zaia: «Situazione gestibile», ma attenzione a Verona e Padova

Situazione Covid: le province di Verona e Padova sono all'inizio dello "scenario 2" di occupazione delle terapie intensive.

Luca Zaia
Luca Zaia. Foto d'archivio

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia oggi ha fatto il punto sulla situazione Covid-19 sul territorio. In particolare le province di Verona e Padova sono all’inizio dello “scenario 2” di occupazione delle terapie intensive. Non è ancora allarme, ma un segnale che richiama attenzione.

«Abbiamo molte realtà che passano da scenario 1 a scenario 2» ha detto Zaia. «Province come Verona e Padova ora tendono a restare nella parte iniziale dello “scenario 2”. È una situazione gestibile, ma che ha bisogno dell’aiuto dei cittadini».

Necessarie le precauzioni anti-Covid ormai note: mascherine, gel igienizzante per le mani, distanziamento e vaccinazioni. Questo il richiamo del Presidente.

LEGGI ANCHE: 27enne trovata morta in casa a Calmasino, arrestato il vicino di casa

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM