Covid: l’Italia ricorda le sue vittime

Cade oggi la terza giornata per ricordare le vittime della pandemia da Covid-19. Tante le celebrazioni in tutta Italia, tra cui Bergamo, teatro di tragedia durante la prima ondata di contagi.

Medici,emergenza posti letto reparti,sature 19 Regioni
New call-to-action

L’Italia commemora oggi le vittime dell’emergenza coronavirus, che tre anni fa colpì duramente la Penisola, nella terza Giornata Nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di coronavirus, che si celebra oggi, 18 marzo.

Si è commosso con la voce rotta il ministro della Salute Orazio Schillaci nel suo discorso a Bergamo per l’inaugurazione del Bosco della memoria delle vittime del Covid.

«Oggi il nostro pensiero va anche a tutti coloro che, tra mille difficoltà, non si sono arresi all’emergenza e hanno consentito al nostro tessuto produttivo di reggere e rimanere vitale. – ha detto il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni – L’Italia ha pagato un prezzo molto alto e il cammino per superare del tutto le conseguenze negative – dal punto di vista sanitario, sociale ed economico – della crisi pandemica non è ancora finito. La strada è però tracciata e l’Italia, ne siamo certi, sarà in grado vincere anche questa sfida”. Lo afferma il presidente del Consiglio in una nota».

Anche il presidente Mattarella ha ricordato i morti e, soprattutto, chi si è dato da fare durante l’emergenza sanitaria: «In questa Giornata rinnovo sentimenti di partecipazione al dolore dei familiari delle vittime e nello stesso tempo esprimo riconoscenza a quanti hanno contribuito a contenere un pericolo così grave, improvviso e pervasivo, tale da mettere a repentaglio la salute pubblica globale. L’impegno profuso nello scongiurare le conseguenze della pandemia – non ancora pienamente debellata – costituisce un patrimonio di valori fondamentali da preservare per esser in condizione di far fronte a ogni sfida di portata internazionale».