Corso Porta Nuova, verifiche per evitare una voragine bis

Stamattina gli operai al lavoro per controllare la tenuta del manto dopo l’intervento sulle tubature dei tecnici di Acque Veronesi. Un’ulteriore precauzione dopo gli immediati controlli che hanno fatto seguito all’episodio del 9 febbraio scorso quando a seguito di un cedimento per il crollo dell’arco fognario sottostante si era aperta una voragine. Non ci sarebbe nessun allarme: solo le dovute verifiche del caso, come ha assicurato l’assessore alle Strade Marco Padovani, presente sul posto.

La polizia ha chiuso il tratto di strada interessato deviando il traffico. La ricognizione in due diversi punti richiede qualche ora. Ci si vuole accertare che sotto il livello dell’asfalto, dove si trovano solette di cemento armato,  che hanno 20 anni fa, sia tutto come deve essere.