Coronavirus, controlli anche sui bus extraurbani

Giornate di controlli da parte della Polizia municipale, che da ieri ha iniziato gli accertamenti anche sui bus extraurbani che arrivano in città. Nonostante divieti e appelli alla cittadinanza a rimanere a casa, resta alto l’utilizzo degli autobus per lo spostamento tra un comune e l’altro e la presenza a bordo di utenti che si muoversi senza un motivo.

verifiche_bus atv polizia locale

Le verifiche, effettuate alla presenza dell’assessore alla Sicurezza Daniele Polato e del Comandante della Polizia locale Luigi Altamura, sono state condotte in via Unità d’Italia e a Porta San Giorgio.
Attentamente controllate le autocertificazioni, anche alla luce delle nuove disposizioni e sanzioni statali che prevedono multe, da 400 a 3.000 euro, irrogate dal Prefetto. Nel turno mattutino sono state fermate 194 persone, con 12 violazioni al decreto-legge 19/2020. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 35. Per il fine settimana previsto un ulteriore potenziamento dei controlli.

«Ringrazio l’assessore Polato e il comandante Altamura – dichiara il sindaco Federico Sboarina – per tutto il lavoro che stanno facendo. Le verifiche sono l’unico strumento che ci consente di combattere la diffusione del contagio, limitando gli spostamenti ingiustificati effettuati dai cittadini. Un controllo accurato realizzato giornalmente dai nostri agenti su tutto il territorio. E’ inaccettabile che il sacrificio di molti sia vanificato dal disinteresse di pochi».

«I controlli continuano e saranno rafforzati nei punti con maggior afflusso di veicoli – precisa l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato –. L’obiettivo è quello di evitare il più possibile lo spostamento delle persone sul territorio e, in particolare, limitare quanti, ancora, nonostante i numerosi divieti, senza motivazione, escono di casa e si muovono anche al di fuori del proprio comune. La salute e la sicurezza di un’intera comunità può essere garantita solo attraverso l’impegno di tutti. Da parte della Polizia locale, costantemente in prima linea, continuerà la verifica giornaliera di tutti i veicoli e persone trovate in giro per la città».