Coronavirus, Acque Veronesi rateizza le bollette per le partite iva

Acque Veronesi ha attivato una procedura che permette alle utenze con partita iva di sospendere il pagamento delle bollette con scadenza compresa dall'11 marzo a fine aprile, attraverso la rateizzazione degli importi senza applicazione di interessi.

L’importo totale della bolletta sarà suddiviso in sei rate, la prima in scadenza il primo di giugno, l’ultima a fine ottobre. Per aderire all’iniziativa va scaricato e inviato il modulo disponibile sul sito internet di Acque Veronesi.

Una volta ricevuto il modulo adeguatamente compilato, Acque Veronesi provvederà a compilare i sei bollettini di conto corrente, o tramite posta, o procedendo all’addebito automatico per chi ha autorizzato il Sepa.

La misura è sostenuta su base volontaria a carico delle finanze di Acque Veronesi, ed è pensata per tutte le partite iva, artigiani, commercianti, imprese, con l’obiettivo di fornire un aiuto concreto a quei settori oggi particolarmente in sofferenza.

Le utenze che per motivi di spedizione automatica dovessero aver già ricevuto una bolletta all’interno delle scadenze sopraindicate devono fare richiesta di rateizzazione

Si ricordano anche le misure già in essere per le famiglie meno abbienti; misure previste dal consiglio di bacino e da richiedere attraverso i servizi sociali dei comuni d’appartenenza. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde dedicato ai clienti: 800-735300.