Coronavirus, a Verona altri tre decessi

Crescono i casi di positività e anche i decessi di pazienti con Coronavirus in Veneto, ma la velocità della curva di crescita pare rallentare.

AGGIORNAMENTO 1 APRILE ORE 19

Crescono i casi di positività e anche i decessi di pazienti con Coronavirus in Veneto, ma la velocità della curva di crescita pare rallentare. L’ultimo bollettino della Regione segna 123 casi in più rispetto a stamane (di cui 36 in provincia di Verona), per un totale di 9.748 positivi da inizio epidemia. Si contano purtroppo altre 16 vittime, che portano a 489 il numero dei morti (517 con le persone decedute nell’extra ospedaliero). Rispetto al report di questa mattina, in provincia di Verona si contano altri 3 decessi, a San Bonifacio, Negrar e Villafranca.

In calo i pazienti nelle terapie intensive (-2), e nelle aree ospedaliere non critiche (-22). I soggetti negativizzati virologici salgono a 605, quelli in isolamento sono stabili, 20275.

CORONAVIRUS: LEGGI GLI AGGIORNAMENTI

aggiornamento casi covid-19 SERA 1 aprile

AGGIORNAMENTO 1 APRILE ORE 11

Sale a 2.092 (66 in più di ieri sera) il numero dei pazienti attualmente positivi al coronavirus a Verona e provincia. A dirlo è l’ultimo bollettino della Regione Veneto, che registra anche altri tre morti: due a Legnago e uno all’ospedale di Borgo Roma. I contagi totali nel veronese sono 2.287 e 148 i deceduti. Sale, invece, a 47 il numero dei pazienti “negativizzati”.

Per quanto riguarda il Veneto sono 8.534 i casi attualmente positivi (251 nelle ultime 15 ore), mentre sono 9.625 le persone totali contagiate dall’inizio dell’epidemia. 499 i deceduti (otto registrati nelle ultime 15 ore).