Contratti: approvate le modifiche al regolamento

Approvate ieri sera dal consiglio comunale all’unanimità, con 30 voti favorevoli, le modifiche al regolamento per la disciplina dei contratti.

Si tratta di uno snellimento delle procedure tecniche relative ai contratti, che consente di riservare la forma solenne dell’atto pubblico e dell’atto pubblico-amministrativo solo ai contratti più rilevanti o per l’oggetto dello stesso (ad esempio, beni immobili) o per la rilevanza dell’importo.

Con le modifiche introdotte, sono stipulati nella forma dell’atto pubblico o nella forma pubblica amministrativa i contratti relativi ad un importo superiore a 750.000 euro. In tutti gli altri casi, i contratti possono essere stipulati in modalità elettronica: per mezzo di scrittura privata non autenticata, firmata dall’aggiudicatario e dal dirigente dell’ufficio competente; per mezzo di corrispondenza, secondo l’uso del commercio, in caso di procedure negoziate o affidamenti diretti per importi non superiori a 40.000 euro.