Confindustria Giovani, é tempo di scelte coraggiose

È in corso, al Polo Zanotto, la 58esima assemblea dei Giovani Imprenditori di Confindustria Verona. Al centro “il salto” necessario che in questo scenario politico ed economico le imprese devono imparare ad articolare, per rompere con il passato e “affrontare il presente in maniera originale”.

“Jump!”. Un titolo dirompente quello che fa da cappello al focus degli imprenditori. L’era “delle scelte coraggiose”, volenti o nolenti, è arrivata. Sul palco dell’aula magna dell’Università scaligera hanno sfilato storie d’imprese che hanno fatto della rottura con gli schemi noti il loro percorso di successo.  Dopo l’apertura dei lavori tenuta a battesimo dal presidente di Confindustria Gruppo Giovani, Davide Zorzi, si sono alternati relatori disruptive come Paolo Aversa, Professore Associato di Strategia e Direttore del Full Time MBA a Cass Business School City che attraverso la metafora della formula 1, ha chiarito le difficoltà ma anche le carte vincenti per avere la meglio in contesti di altissima competitività, regolamentazione e turbolenza. E poi ancora Mario Gasbarrino di Unes Supermercati, Anna Fiscale di Progetto Quid e Maria Cristina Gribaudi di Keyline.

 

Guarda l’intervista al presidente di Confindustria Gruppo Giovane Davide Zorzi: 

 

 

Mettersi in gioco senza timori. Questo il consiglio di Eugenio Calearo Ciman, presidente Confindustria Giovani Veneto. “È tempo di uscire dalla comfort zone”.