Condannato per contraffazione, 66enne ai domiciliari

L'uomo, un pregiudicato residente a Castelnuovo, è stato rintracciato e messo ai domiciliari dai carabinieri.

Nel pomeriggio del 16 aprile i Carabinieri della Stazione di Peschiera del Garda hanno eseguito un ordine di esecuzione della pena emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Bolzano, nei confronti di M.E., un pregiudicato 66enne di origini napoletane, da molti anni residente a Castelnuovo del Garda, in quanto condannato dalla corte d’Appello di Trento alla pena delle reclusione di sei mesi per il reato di contraffazione.

L’uomo, negli anni passati, si era reso responsabile in più occasioni, l’ultima a Bolzano nel 2015, della vendita di prodotti industriali con nomi e segni distintivi alterati, senza tuttavia macchiarsi mai di reati di più gravi: una circostanza che ha convinto il Tribunale di Sorveglianza di Bolzano a concedergli di espiare la pena presso il proprio domicilio.

I Carabinieri di Peschiera, ricevuto il provvedimento, hanno rintracciato ed arrestato il 66enne che, dopo le formalità di rito è stato condotto presso la sua abitazione dove dovrà permanervi senza uscire per i prossimi sei mesi.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM