Comune di Verona, arrivata la prima auto completamente elettrica

Al Comune di Verona arriva la prima auto completamente elettrica. Questa mattina BMW Italia S.p.A. ha consegnato all’Amministrazione comunale una BMW 116d alimentata a diesel euro 6 e una BMW i3s elettrica.

Palazzo Barbieri Comune di Verona
Palazzo Barbieri Comune di Verona

Al Comune di Verona arriva la prima auto completamente elettrica. Il parco macchine pubblico si arricchisce di due nuovi mezzi. Questa mattina BMW Italia S.p.A. ha consegnato all’Amministrazione comunale una BMW 116d alimentata a diesel euro 6 e una BMW i3s elettrica. Una vera e propria novità quest’ultima, utile soprattutto per gli spostamenti urbani di sindaco e Giunta. L’auto di rappresentanza del Comune, grazie a BMW Italia, è quindi ad emissioni zero.

La consegna delle due auto è avvenuta in piazza Bra. Erano presenti il sindaco e l’assessore alla Programmazione approvvigionamenti, insieme a Massimiliano Di Silvestre, Presidente e AD BMW Italia S.p.A., Andrea Gucciardi, Direttore Vendite BMW, Roberto Olivi, Direttore Relazione Istituzionali e Comunicazione e Dario Mennella, Corporate Direct & Special Sales Manager.

Le due auto resteranno gratuitamente a disposizione del Comune per 24 mesi, grazie ad un comodato d’uso gratuito attivato a fronte della sponsorizzazione della casa automobilistica. Sulla fiancata dei due veicoli, infatti, è stato posizionato il logo “BMW per il Comune di Verona”. Prosegue così l’iniziativa “Un’autovettura in…Comune“, attivata per ridurre la spesa pubblica, anche grazie alla sinergia con i privati che, in questo caso, mettono a disposizione un servizio a costo zero. A carico dell’Ente, infatti, restano solo le spese per l’alimentazione delle due macchine e per il telepass.

«Si tratta della prima auto completamente elettrica in dotazione al Comune» dichiara il sindaco. «Un cambio di direzione importante, che mette al centro l’ambiente attraverso l’utilizzo di una mobilità sostenibile ad impatto zero. Un modello di riferimento per la cittadinanza che, anche in ambito privato, comincia a valutare una mobilità più attenta al rispetto e alla conservazione del nostro territorio. Un particolare ringraziamento al gruppo BMW Italia, che a Verona ha iniziato il suo percorso a livello nazionale e che, oggi, con questa nuova collaborazione, in un certo qual modo torna a casa».

«Per due anni le macchine saranno gratuitamente a disposizione del Comune» precisa l’assessore alla Programmazione approvvigionamenti. «Un’iniziativa resa possibile attraverso un comodato d’uso gratuito attivato, tramite sponsorizzazione, da BMW Italia. I veicoli saranno utilizzati per i quotidiani spostamenti del sindaco e degli assessori, consentendo un’importante risparmio per quanto riguarda l’acquisto di mezzi da parte del Comune».

«Per il nostro gruppo è un piacevole ritorno a Verona» precisa il presidente e AD BMW Italia S.p.A. Di Silvestre. «Questa collaborazione è un chiaro esempio di mobilità sostenibile, a cui siamo lieti di partecipare mettendo a disposizione del Comune di Verona uno dei nostri ultimi modelli elettrici. Vincere un bando così importante e prestigioso è stata una grande possibilità per il nostro Gruppo, da sempre in prima linea nello sviluppo di mezzi che consentano una mobilità ad impatto zero sull’ambiente».