Come scegliere il liquido dei freni?

Come l'olio motore o il liquido di raffreddamento, il liquido dei freni è un componente estremamente importante della tua auto e partecipa attivamente al corretto funzionamento del tuo sistema frenante. È incomprimibile, cioè non diminuisce di volume quando lo si comprime. Per un impianto frenante efficace, il liquido dei freni deve essere pulito e in quantità sufficiente nel serbatoio.

liquido freni olio

Cos’è il liquido dei freni?

Il liquido freni è, come suggerisce il nome, un liquido presente nell’impianto frenante ed essenziale per il suo corretto funzionamento. La sua natura incomprimibile gli permette di offrire resistenza al pedale del freno e di trasmettere la forza frenante alle quattro ruote propagandosi nel circuito idraulico. Il liquido dei freni è il cuore dell’impianto frenante della tua auto. Senza liquido freni, la forza frenante non può essere inviata alle quattro ruote del veicolo e quindi è impossibile frenare. Il liquido dei freni è un fluido il cui volume rimane costante anche sotto l’azione della pressione esterna. Si attiva quando il guidatore preme il pedale del freno, attivando così la pompa freno. Sotto la pressione di quest’ultimo, il fluido agisce sui pistoni e sui freni (tamburo o disco) per rallentare l’auto.

Quale liquido dei freni scegliere?  

Assolutamente indispensabile per il corretto funzionamento dei tuoi freni, il liquido freni è un materiale di consumo che non deve essere trascurato durante la manutenzione della tua auto, così come i controlli periodici, poiché contribuisce alla sicurezza del tuo veicolo. Tuttavia, ne esistono diversi tipi, ognuno dei quali risponde in modo più preciso a uno standard DOT (Department Of Transportation). Ciò corrisponde a una classe di liquido freni, che deve essere sempre quella utilizzata durante la costruzione del veicolo e consigliata dal produttore. Ecco i tre principali standard DOT, ognuno dei quali corrisponde alla temperatura di ebollizione del liquido dei freni in questione.

DOT 3, DOT 4, DOT 5 – La top-3 dei migliori liquidi in commercio

Poiché il liquido dei freni è fondamentale per la tua sicurezza e quella dei tuoi passeggeri durante le fasi di frenata, devi ovviamente stare attento a non andarci a caso quando è arrivato il momento di spurgare, o semplicemente di rabboccare. Indipendentemente dallo standard DOT del tuo liquido dei freni, è importante non mescolarlo con un altro solo perché lo hai a portata di mano in quel momento. Non solo i liquidi non bollono alla stessa temperatura (cosa che causa il malfunzionamento dei freni), la loro stessa composizione – a base di silicone o glicole – tenderà anche a deteriorare uno dei due in caso di miscela. Fai sempre riferimento al manuale del tuo veicolo, ma anche alle scritte sul tappo del serbatoio del liquido dei freni, sotto il cofano.

Ecco i diversi tipi di liquidi per freni e le caratteristiche degli standard DOT:

  • DOT 3: raggiunge il punto di ebollizione a 205 °C secco e 140° umido.
  • DOT 4: questo è il liquido più comune, a base di glicole. Bolle a 230 ° C secco e 155 ° C umido.

Tra questi ci sono il K2 DOT4 RACING ed il CASTROL JASO JIS K2234.

  • DOT 5: è più adatto alla guida sportiva, a base di silicone. Bolle a 260 ° C secco e 185 ° C umido.
  • DOT 5.1: bolle a 270°C secco e 191°C umido.

Tra questi il liquido dei freni Valeo DOT5.1 ha un punto di ebollizione a secco di 265 gradi.

Il liquido dei freni DOT 5.1 di alta qualità è essenziale per una potenza frenante efficace. La maggior parte dei produttori di veicoli raccomanda di cambiare il liquido dei freni ogni due anni per ottimizzare l’efficienza della frenata e proteggere i componenti del sistema. I liquidi per freni ad alte prestazioni Valeo sono progettati per essere utilizzati in tutte le condizioni di guida e in tutti i sistemi frenanti, compresi i freni a disco, i tamburi e i sistemi antibloccaggio (ABS).