Codice della strada, 6 milioni dal Comune per la sicurezza

Entro l’anno il Comune investirà 6 milioni di euro a favore della sicurezza stradale della nostra città. Questo stanziamento, frutto delle sanzioni amministrative per violazione al Codice della Strada, sarà destinato alla manutenzione e alla messa in sicurezza di molte infrastrutture viarie cittadine.

Palazzo Barbieri Comune di Verona

Saranno realizzati interventi di ammodernamento e potenziamento della segnaletica verticale e orizzontale, così come la manutenzione delle strade comunali, opere a favore della sicurezza per gli utenti deboli della strada come bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti e anche il miglioramento dell’illuminazione pubblica.

Il totale delle entrate provenienti dalle multe, nel 2019, è stato di poco superiore a 19 milioni e 730 mila euro. Questa somma complessiva, decurtata delle spese dovute al concessionario e di quelle accessorie per le notifiche e la riscossione, ha permesso un netto in entrata di circa 10 milioni di euro. Di questa cifra, 6 milioni sono destinati alla sicurezza stradale e i rimanenti rientreranno nel bilancio generale del Comune.

«Si tratta di una cifra importante – ha detto l’assessore al Bilancio Francesca Toffali – che destiniamo, così come stabilisce il Codice della Strada, alla sicurezza stradale di tutti i cittadini. Purtroppo, per l’anno prossimo non potremo contare su uno stanziamento altrettanto rilevante. Per il 2020, infatti, avevamo previsto, come sempre si fa con i bilanci preventivi, una cifra superiore rispetto a quella dell’anno precedente. La stima delle entrate sarebbe di 21 milioni dalle sanzioni al Codice, ma questa previsione non sarà rispettata. Il lockdown ha determinato assenza di traffico sulle strade e anche i dati di maggio e la mancanza di turisti in città ci fanno capire che quei valori non saranno raggiunti. La nostra stima aggiornata è che, dalle sanzioni, potrebbe arrivare una cifra che si aggira tra i 5 e i 6 milioni».