Cina-Italia, c’è il primo accordo commerciale sul vino (ed è veronese)

Quello di oggi è un accordo storico. Per la prima volta una società pubblica cinese sigla un accordo commerciale con due aziende vitivinicole italiane (e veronesi), Ottella e Ripa della Volta.

Si tratta di un accordo storico quello siglato oggi a Peschiera tra la società pubblica cinese Hai Luen Trading Co e due aziende vitivinicole veronesi, Ottella e Ripa della Volta. La prima, di Francesco e Michele Montresor, la seconda nata dall’incontro tra i Montresor, il direttore finanziario di Just Italia Andrea Pernigo e il commercialista Tommaso Zanini.

Le due aziende hanno firmato un accordo commerciale quadriennale per la distribuzione sul territorio cinese dei vini Lugana, Amarone, Ripasso, i Gemei e Campo Sireso. Non era mai successo prima che una società pubblica cinese siglasse un accordo commerciale sul vino con un’azienda italiana. Un colpo grosso, insomma, per le aziende veronesi, che vanno così ad inserirsi in un mercato che parla già molto bene francese.

Il futuro? Sembra le cose cambieranno, almeno per quanto riguarda il modo in cui la Cina guarda al nostro Paese. Attraverso canali distributivi adeguati e campagne di comunicazione di spessore, sapremo farci conoscere per la nostra lunga tradizione