Cibo, lo street artist veronese, anche su Al Jazeera

cibo pier paolo spinazzè

Da Verona è arrivato persino sulla pagina Facebook dell’emittente internazionale Al Jazeera. E’ Cibo, nome d’arte di Pier Paolo Spinazzè, lo street artist veronese che combatte l’odio con l’arte, a modo suo: disegnando sui muri imbrattati con svastiche e scritte razziste, leccornie di ogni genere, dalle soppresse ai cupcake.

The Italian street artist fighting neo-fascism

Meet Cibo, the Italian street artist using paintings of treats, fruits and vegetables to fight neo-fascism.

Geplaatst door Al Jazeera English op Zaterdag 27 oktober 2018

Classe ’82, Cibo ha iniziato la sua carriera da street artist circa una ventina di anni fa e si è unita alla volontà di “cancellare” il lato oscuro della città nel 2015, quando si è trovato a coprire alcune scritte fasciste con qualcosa di insolito (per lo meno sui muri): un wurstel. Da allora la sua attività non si è più fermata, portandolo anche a ricevere commissioni direttamente dai comuni veronesi e della provincia per riportare un po’ di bellezza nelle città.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.