Università, partita la sfida a tre

Sono Carlo Combi, Pier Francesco Nocini e Andrea Sbarbati i tre candidati alla carica di Rettore dell’Università di Verona. Questa mattina la presentazione pubblica al Polo Zanotto. Le interviste

30 minuti a testa per presentarsi, massimo due minuti per ogni domanda del pubblico. Al Polo Zanotto questa mattina si sono svolte le presentazioni dei candidati per il posto di Rettore all’Università di Verona. Tre i candidati: Carlo Combi, ordinario di Informatica, Pier Francesco Nocini, ordinario di Chirurgia maxillofacciale e Odontostomatologia, e Andrea Sbarbati, ordinario di Anatomia e Istologia. La prima votazione sarà il 14 maggio; nel caso in cui nessuno dei candidati raggiungesse la maggioranza assoluta degli aventi diritto, sono previste altre 3 votazioni: il 16 maggio, il 23 e il 29 maggio. Il nuovo rettore prenderà il posto dell’uscente Nicola Sartor, e sarà in carica per un unico mandato di 6 anni non rinnovabile. Tra i punti programmatici di Pier Francesco Nocini, che questa mattina ha preferito non rilasciare interviste, l’ascolto e il sostegno delle persone, e come cavallo di battaglia, la voglia di ridare fiducia alle persone demotivate.

Hanno diritto di voto tutti i docenti, il personale tecnico-amministrativo (anche a tempo determinato) e gli studenti che fanno parte del consiglio degli studenti, del senato accademico, del consiglio di amministrazione, dei consigli di dipartimento e dei consigli delle strutture di raccordo.

Tutte le informazioni, in continuo aggiornamento, sono disponibili su:
www.univr.it/it/elezioni-rettore