Cgil, Cisl e Uil del Veneto: «Si fermi la guerra in Ucraina e parta un vero processo di Pace»

Cgil, Cisl e Uil del Veneto esprimono «solidarietà al popolo e ai lavoratori dell’Ucraina e ritengono indispensabile attivare tutti i canali politici e diplomatici in sede europea e in sede Onu».

sindacati

«L’aggressione militare russa in Ucraina sta mettendo a rischio la vita, il benessere e la sicurezza di milioni di persone» dicono in una nota congiunta i tre sindacati Cgil, Cisl e Uil del Veneto. «Vanno fermate immediatamente le ostilità, garantendo la protezione umanitaria dei civili».

Cgil, Cisl e Uil del Veneto esprimono «solidarietà al popolo e ai lavoratori dell’Ucraina e ritengono indispensabile attivare tutti i canali politici e diplomatici in sede europea e in sede Onu».

LEGGI ANCHE: Medici introvabili: ULSS 9 scaligera in difficoltà

«Il ripudio della guerra deve essere la priorità dell’agenda politica italiana e mondiale. L’Unione europea è chiamata ad agire nel solco dei suoi principi costitutivi a difesa della pace e della democrazia».

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

«Cgil Cisl e Uil del Veneto aderiscono alle tante iniziative contro il conflitto che, in queste ore, si stanno preparando nelle principali città della regione per sabato 26 febbraio, giorno in cui a Roma, in piazza Santi Apostoli, la Rete italiana Pace e Disarmo ha organizzato una manifestazione nazionale per la pace».

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv