Centro storico chiuso, Castellini (FN): «Ribelliamoci»

Luca Castellini, esponente di Forza Nuova, lancia un appello ai cittadini e agli esercenti veronesi per ribellarsi e disobbedire alle chiusure imposte dall'ultima ordinanza.

Nella foto, a destra, Luca Castellini

Invita i cittadini a ribellarsi «al partito unico del Covid» Luca Castellini, esponente di Forza Nuova, che oggi ha duramente criticato l’amministrazione sia comunale che regionale riguardo alle misure imposte con l’ultima ordinanza, che chiude il centro storico al transito (con eccezioni per gli avventori di negozi e ristoranti).

«Sboarina instaura lo Stato di Polizia a Verona e gli esercenti sono costretti a chiudere. Il Sindaco Sboarina segue a ruota il suo tricologico corrispettivo regionale Zaia e rilancia pure passando da una raccomandazione del Governatore all’imposizione di un vero e proprio terrorismo psicologico da stato di polizia a Verona, con la presenza di vigili a mo’ di check point su ogni ponte dell’Adige per impedire ai cittadini di recarsi nel centro storico della città, il tutto condito con tanto di avvisi in tangenziali e autostrade stile porta dell’Inferno» afferma Castellini.

«Risultato? Cittadini impauriti e terrorizzati ed esercenti che, dopo l’ennesimo calcio nei denti, dalla prossima settimana saranno costretti a chiudere. Lancio un appello ai cittadini: – prosegue Castellini, che allega anche alcune foto – abbiamo il diritto di circolare liberi per la nostra città e non dovrà o potrà essere nessuna ordinanza comunale ad impedircelo; non siamo tenuti a dire a vigili o chi per loro dove stiamo andando e perché! Non diamo loro risposta, tiriamo dritto e andiamo dove vogliamo!».

«E mi rivolgo anche agli esercenti – continua – solo con la vostra disubbidienza e le vostre proteste di piazza potrete salvate le vostre attività! Accordatevi per tenere le serrande alzate tutti insieme contro il coprifuoco forzato e vedrete che i veronesi saranno al vostro fianco!. – conclude Castellini – Le nostre vita e le nostre libertà sono oggi sotto attacco; lasciate perdere i giochi di propaganda di maggioranza e opposizione, centro destra, 5 stelle o centro sinistra: sono tutti al servizio del partito del covid! Solo unendoci fuori da questo sistema potremo essere artefici del nostro destino».