Centri Sollievo: riprendono gli incontri in presenza per demenza e Alzheimer

Dopo un anno di sedute da remoto causa Covid, ora è possibile nei Centri Sollievo di Concamarise e di Bovolone riprendere gli incontri in presenza per le persone affette da demenza e Alzheimer.

Centri Sollievo

Dopo oltre un anno di attività da remoto a causa della pandemia Covid-19, che prosegue tutt’oggi, nei Centri Sollievo di Concamarise e di Bovolone riprendono gli incontri in presenza. Il primo incontro è in programma oggi, giovedì 10 giugno.

Nelle prossime settimane ne seguiranno altri tre, sempre di giovedì, il 24 giugno, 8 luglio e 24 luglio. All’interno dei Centri Sollievo, dedicati a tutte le persone affette da demenza e sindrome di Alzheimer, volontari formati, affiancati da professionisti esperti, conducono incontri con una frequenza di due pomeriggi a settimana, finalizzati a mantenere attive le funzioni primarie, proponendo attività non farmacologiche adeguate e specifiche per la patologia.

Per maggiori informazioni

La promozione per la ripresa del servizio, che rientra nell’ambito del Progetto Regionale Sollievo, è stata portata avanti dalle tre associazioni presenti sul territorio del Distretto 3 – Pianura Veronese che gestiscono i centri, Mano nella Mano, Alzheimer Verona e Associazioni Volontari Oppeanesi, in collaborazione con l’Azienda ULSS 9 Scaligera e il Comitato dei Sindaci del Distretto 3, propongono una serie di appuntamenti gratuiti nelle sedi di Bovolone, Concamarise, Legnago, Nogara, Oppeano e Zevio.

Qualora si volesse prenotare un colloquio, anche puramente informativo, è necessario contattare il numero 045 5547796.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM