Censito a Zevio il fondo bibliotecario “Bibliotheca Jebethana”

Il fondo, giacente in maggior parte nel Municipio di Zevio e in minor parte in vari locali della Parrocchia di Zevio, ammonta a 1811 libri.

Il fondo bibliotecario “Bibliotheca Jebethana” è stato interamente censito da un gruppo di ricercatori guidati dal professor Maurizio Chieppe e ora sarà inserito nell’Opac Nazionale e messo a disposizione degli studiosi. Il fondo, giacente in maggior parte nel Municipio di Zevio e in minor parte in vari locali della Parrocchia di Zevio, ammonta a 1811 libri,  di cui n° 2 incunaboli (rilegati insieme), n° 68 cinquecentine,  n° 98 seicentine,  n° 1284 settecentine; il resto consta di ottocentine ante 1829 (data di morte di don Fresco), a cui si aggiungono le ottocentine e qualche volume di inizio ’900 acquistati dagli arcipreti successivi a don Fresco.

In passato sono stati esperiti alcuni tentativi, purtroppo falliti, di riunire il patrimonio librario sparso nelle varie sedi succitate. Ora, presa finalmente  coscienza dell’enorme valore culturale che esso rappresenta, si è riusciti a  censire tutti i volumi in un file Excel, nel quale sono stati inseriti parecchi campi (autore, titolo, casa editrice, anno di pubblicazione, lingua  ecc.), utili a una successiva  classificazione secondo gli attuali  criteri biblioteconomici.

L’Amministrazione Comunale ha deliberato la restituzione alla Parrocchia di questi numerosi libri, custoditi da almeno un secolo e mezzo in Municipio: lo scopo è quello di dar vita a una biblioteca, il cui catalogo sarà inserito nell’Opac Nazionale a disposizione degli studiosi. 

È prevista anche una convenzione con l’Amministrazione Comunale che regolamenti  l’accesso a quanti ne facciano  richiesta. In un futuro prossimo, saranno organizzati  incontri rivolti al pubblico per presentare gruppi di libri accomunati da elementi contenutistici o bibliografici. 

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv