Cavara: «Stagione estiva complicata, serve ritrovare fiducia»

Oggi a Buongiorno Verona Live si è parlato di turismo e di vacanze, sia sul Lago di Garda che in città a Verona. Per parlare del turismo a Verona, ospite Giulio Cavara, presidente di Federalberghi Verona e vice-presidente di Federalberghi Veneto.

Oggi a Buongiorno Verona Live si è parlato di turismo e di vacanze, sia sul Lago di Garda che in città a Verona. Per parlare del turismo a Verona, ospite Giulio Cavara, presidente di Federalberghi Verona e vice-presidente di Federalberghi Veneto.

«Questa stagione estiva è molto complicata, anche se abbiamo la fortuna di avere ad esempio un ottimo cartellone di spettacoli di Fondazione Arena, pur nella difficoltà di avere solo 6mila persone. Le città d’arte soffrono maggiormente per il post-covid, perché gli spazi aperti ora sono privilegiati» spiega Cavara. «La ripartenza sarà un processo molto lungo. Sembra che torneremo a pieno regime solo nel 2024, spero che ci si sbagli».

LEGGI ANCHE Inaugurato sabato LEGOLAND® Water Park Gardaland

«Siamo molto preoccupati ma siamo anche fiduciosi, perché ci vuole pazienza ma arriveremo a tornare a pieno livello» aggiunge. «Nella città d’arte Verona sono quasi allo 0 le persone che arrivano dal Veneto, noi ci rivolgiamo al traffico di prossimità d’Oltralpe che però non è ancora decollato».

«Comunque siamo anche orientati al traffico nazionale, ora che siamo tutte regioni bianche. La fase è di sicuro in evoluzione» continua. «Bisogna ora dare anche qualche messaggio di tranquillità. Ci sono state perdite talmente pesanti che sfioriamo il 70-80% in meno dei livelli pre-covid e sta andando persino peggio del 2020, ora però ci auguriamo che ci sia ripresa».

Ieri Fondazione Cariverona ha presentato il bilancio d’esercizio 2020 e il professor Mazzucco ha riparlato del Paino Folin. «Lo studio Folin è stato realizzato dal dottor Folin, che prevedeva il recupero di alcuni luoghi per farne centri a disposizione per i veronesi. Oggi invece si parla solo della possibilità di realizzare alberghi e allora io la chiamo speculazione edilizia. Il piano regolatore oggi non prevede nuovi alberghi, bisogna perciò che questa cosa venga affrontata» conclude puntualizzando. «Invito il professor Mazzucco a confrontarsi con la politica e le categorie. Serve che il residente torni ad essere protagonista del territorio».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM