Caso Campedelli, la Diocesi precisa: «Nessun licenziamento in corso»

La Diocesi di Verona rassicura i docenti di religione: non c'è nessun procedimento in atto per licenziare don Marco Campedelli, che nei giorni scorsi era salito agli onori della cronaca per essere stato sollevato dall'incarico dal Vescovo Zenti.

Marco Campedelli
Marco Campedelli

«Non c’è nessuna procedura di licenziamento in corso da parte del Servizio diocesano per l’Irc nei confronti del sacerdote Marco Campedelli». Aggiusta il tiro così la Diocesi di Verona, che interviene a qualche ora dall’ultima polemica che ha visto protagonista il Vescovo uscente di Verona, Mons. Giuseppe Zenti.

Nei giorni scorsi, infatti, il professor Campedelli, prete e docente del liceo Maffei, aveva criticato la lettera inviata da Zenti ai sacerdoti qualche giorno prima del ballottaggio. Per tutta risposta il vescovo aveva sollevato dall’incarico don Campedelli. Oggi la nota della Diocesi che spiega la situazione: «Il professore don Marco è incaricato annuale, con contratto che parte dal 1 settembre dell’inizio dell’anno scolastico e scade il 31 agosto dell’anno seguente. Quindi il prof. don Marco Campedelli è ancora pienamente in servizio come docente di religione presso il Liceo Maffei. La Chiesa di Verona manifesta in questo modo la sua vicinanza e stima ai docenti di religione – conclude il comunicato – e li rassicura che non è in corso alcuna deriva gestionale nei loro confronti».

LEGGI ANCHE: Mons. Zenti: «Campedelli? Tante fake news. Abbiate buon senso»

Stasera alle 19 il presidio della Rete degli Studenti Medi di Verona

«Come comunità studentesca e come suoi alunni siamo laicamente e sinceramente dalla parte del prof. Campedelli, che con coraggio ed onestà sta cercando di scardinare gli atteggiamenti reazionari che tentano di imporre dogmi religiosi nella politica – afferma Camilla Velotta, coordinatrice della Rete degli studenti Medi di Verona – non si può pensare di licenziare un docente per aver posto una riflessione in merito all’ingerenza della Chiesa nella politica, chiediamo che venga messo nelle condizioni di poter insegnare ancora».

«Come alunne e alunni di Campedelli -afferma Emma Mazzi, rappresentante d’istituto del Liceo Maffei– siamo indignati per quanto sta succedendo al nostro docente, competente e rispettoso, che dedica il proprio tempo alla costruzione di una comunità studentesca e cittadina che sappia essere realmente compassionevole, inclusiva, innovativa. Non possiamo accettare di non rivederlo tra le mura della nostra scuola il prossimo Settembre. Per questo domani sera faremo un presidio alle 19 in piazza dei Signori, invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare».

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 5 all’11 dicembre

Il commento di Filippo Grigolini, presidente di Famiglia è Futuro

Grigolini risponde alla Deputata Alessia Rotta, che ieri, in merito alla vicenda di Don Marco Campedelli, aveva affermato che «strumentalizzare la religione e la fede a fini politici, radicalizzare lo scontro, utilizzare la peggiore ideologia non fa bene a Verona. Per fortuna la città ha dimostrato di voler cambiare. Solidarietà a Don Marco con la speranza che il nuovo Vescovo sappia ridare alla chiesa di Verona la dignità che merita».

Il presidente di Famiglia è Futuro ha definito «stupefacenti le parole di Alessia Rotta affidate alla rete sul caso Campedelli e contro il Vescovo della nostra città. Forse l’eccesso di preferenze deve averla inebriata e la possibile candidatura alla carica di vice sindaco le ha fatto perdere l’equilibrio. Ma ci chiediamo e chiediamo al nostro Sindaco Damiano Tommasi: al di là di come la si pensi sulla vicenda concreta che, ora dopo ora, si sta smontando alla stregua del caso prof. Marsiglia di venerata memoria, può fare il vice sindaco o assumere una carica istituzionale super partes, una persona che, nel dare solidarietà per un presunto episodio senza fondamento e sopratutto senza averlo minimamente verificato oltre le parole dell’interessato, auspica che questo Vescovo (dimissionario ma in carica) sia sostituito da uno che “sappia ridare alla Chiesa di Verona la dignità che merita”, insultando così la sensibilità di migliaia di fedeli veronesi?
Verona, la Sua amministrazione, signor Sindaco, non merita gente più seria ed equilibrata come da promesse elettorali?».

LEGGI ANCHE: Come arrivare ai mercatini di Natale di Verona: parcheggi e navette gratuiti

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM