Caso Agsm, Croce: “tradimento politico”

“Ci troviamo di fronte ad un tradimento politico” ha spiegato l’ormai ex presidente di Agsm Michele Croce, che sulle spese dell’azienda per i festeggiamenti dei 120 anni e le consulenze, dice di aver smontato tutte le accuse

“Perchè Sboarina è stato costretto a questo tradimento politico?” Se lo chiede Michele Croce, ex presidente di Agsm da ieri pomeriggio, da quando l’intero Cda della multiutility ha dato le dimissioni, facendo decadere anche il suo incarico. “Abbiamo smontato tutte le ragioni per cui Sboarina ha deciso di farmi rimuovere dall’incarico di presidente”, ha spiegato oggi in conferenza stampa. “Le accuse mosse sulle spese per i festeggiamenti dei 120 anni e le consulenze degli avvocati Tirapelle e Scapini – ha concluso – si nascondono dietro ad un tradimento politico.”