CasaPound, l’inaugurazione della polemica

Sabato il battesimo ufficialmente della sede dei militanti di destra. Azione di volantinaggio da parte di Assemblea 17 dicembre:”Allerta fascisti in quartiere. Nessun sarà al sicuro ”.

Quella di Veronetta sarà la numero 106. La tartaruga frecciata di Casapound inaugura sabato la sua sede scaligera. A battezzarla il vicepresidente di movimento nazionale Andrea Antonini. “Mastino” il nome della nuova casa dei militanti di destra. Un simbolo chiaro come ricorda il leader scaligero Roberto Bussinello “[…] Qui intendiamo continuare il nostro lavoro, al servizio dei veronesi, perché si sentano davvero liberi nella loro Verona”. Si legge tutt’altro sui volantini distribuiti ieri per il quartiere, un esercizio commerciale dopo l’altro, da Assemblea 17 dicembre. “Guardatevi le spalle quando passate da via Campofiore”. Il messaggio è scritto in tre lingue: italiano, inglese e francese per arrivare a tutti gli abitanti della Veronetta multietnica. “Un’ azione necessaria per togliere la maschera bonaria ad un gruppo che di bonario non ha nulla” scrive il gruppo antagonista. Si preannunciano per la serata del 16 dicembre tensioni che già nei mesi scorsi hanno fatto capolino sulla cronaca come la violenta rissa tra schieramenti opposti consumata l’11 novembre scorso davanti, proprio alla sede dei militanti di destra.

 

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK: