Caro bollette anche nelle strutture sanitarie. PD: «Interveniamo subito»

Le onorevoli democratiche Alessia Rotta e Beatrice Lorenzin hanno visitato nei giorni scorsi l'Ospedale di Negrar, dove hanno constatato il rischio di chiusura delle strutture sanitarie a causa dei rincari energetici.

Caro bollette strutture sanitarie
Le onorevoli Rotta e Lorenzin in visita all'Ospedale di Negrar

Il sistema sanitario e socio assistenziale italiano rischia il collasso a causa del caro energia. Inoltre, il tema salute è gradualmente sparito dal dibattito elettorale e dalle agende dei partiti.

La denuncia arriva dal Veneto, e in particolare da Verona, dove le onorevoli democratiche Beatrice Lorenzin (candidata al senato nel collegio plurinominale Veneto 2) e Alessia Rotta (candidata alla Camera nel collegio plurinominale Veneto 2) stanno incontrando gli operatori del settore. Negli scorsi giorni hanno visitato l’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, una delle eccellenze sanitarie del nostro Paese, IRCCS per le Malattie infettive e tropicali.

Leggi anche: Caro bollette, costruire casa costa fino al 35% in più

Lorenzin ha registrato i numeri positivi dell’IRCSS autorizzato durante il suo mandato e ha affrontato i temi dei pazienti Covid, dell’assistenza sanitaria e la necessità di calibrare più azioni contro il cancro, vista l’esplosione dei casi registrati dopo la pandemia. Si anche è parlato delle proposte per sopperire alla carenza del personale sanitario.

Ora però è l’emergenza energetica a preoccupare le strutture, che rischiano di essere letteralmente strangolate fino alla chiusura.

I dati sono impietosi: con i costi dell’energia che, in alcuni casi, possono sfiorare aumenti anche del 1000% per chi è in scadenza del contratto energetico. Le strutture rischiano la chiusura con il conseguente crollo di tutto il sistema sanitario. «Noi vogliamo fermare la speculazione sul prezzo del gas e dell’energia e proteggere cittadini e imprese. Adesso è necessario arginare questo vero e proprio tsunami energetico che si sta abbattendo su tutto il comparto salute», ha affermato l’onorevole del PD Lorenzin.

«Per fronteggiare gli aumenti delle bollette anche per gli ospedali, il governo Draghi ha stanziato soldi in più per le Regioni e sta lavorando su ulteriori misure. Assicurare prestazioni sanitarie puntuali ed efficaci implica l’uso di grandi quantità di energia, per questo è necessario un intervento urgente e mirato», ha aggiunto l’onorevole Alessia Rotta.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv