Il cardinale Zenari a San Zeno: l’Onu in Siria poteva fare di più

È intervenuto ieri sera in occasione delle celebrazioni per la festa di San Zeno il cardinale Mario Zenari, rappresentante del Vaticano in Siria. Il cardinale, che ha incontrato il sindaco e la giunta comunale prima della messa, ha sottolineato che la situazione in medio-oriente è andata complicandosi diventando una guerra con in gioco interessi regionali e internazionali.

Colpa anche dell’Onu che “avrebbe potuto fare di più”. Queste le parole di Mario Zenari, cardinale e nunzio apostolico in Siria dal 2008, che è intervenuto ieri sera in occasione della festa di San Zeno.

Zenari, che ha incontrato il sindaco Federico Sboarina e la giunta comunale prima della messa serale, ha esposto le proprie preoccupazioni sulla guerra che sta consumando il medio-oriente da ormai sette anni. A inficiare i tentativi di pace sarebbero, secondo il cardinale, gli interessi regionali e internazionali entrati in gioco e che non hanno fatto altro che complicare le sorti della guerra.

La responsabilità, come ha sostenuto il cardinale, sarebbe anche dell’Onu che poteva fare di più e, invece, si è frammentata all’interno del Consiglio di Sicurezza per i conflitti interni.