Camorra in Veneto: 50 arresti tra Venezia e Caserta

Operazione congiunta di Guardia di finanza e Polizia tra Venezia e Casal di Principe per contrastare la camorra.

Colpo alla camorra infiltrata in Veneto. La Guardia di Finanza e la Polizia, coordinate dalla Dda di Venezia, stanno eseguendo 50 misure cautelari e 11 provvedimenti di obbligo di dimora e di altro tipo. Sequestrati anche beni per 10 milioni.

Gli arresti sono scattati a Venezia, Casal di Principe, in provincia di Caserta, e in altre località. I destinatari del provvedimento sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso. 

Soddisfatto il Presidente del Veneto, Luca Zaia: “In attesa che vengano resi noti i  dati salienti nel corso della conferenza stampa in mattinata, mi sento di ringraziare a nome di tutta la gente per bene il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho e il Procuratore Distrettuale di Venezia Bruno Cherchi per un successo nella lotta alla criminalità organizzata che contribuisce a portare sui nostri territori sicurezza, ordine e legalità”.

“Credo di interpretare il sentimento dei Veneti – aggiunge Zaia – nel rivolgere un ringraziamento riconoscente a tutti gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine che si sono impegnati per il successo del blitz. Oggi – conclude Zaia – la giornata comincia davvero nel migliore dei modi”. (Ansa)