Caccia a Zelensky. I russi: «È fuggito». Gli ucraini: «No». E denunciano attentati

È guerra anche di propaganda: i russi dicono che il presidente ucraino Zelensky sia fuggito in Polonia. Gli ucraini smentiscono. Segnalati attentati alla sua vita.

Volodymyr Zelensky, Presidente dell'Ucraina Zelensky Camere
Volodymyr Zelensky, Presidente dell'Ucraina. Foto d'archivio

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha monopolizzato la comunicazione della guerra nella sua Nazione, almeno nelle prime fasi. Si è reso simbolo della resistenza dei suoi cittadini, invitandoli fin da subito a imbracciare le armi per difendersi dall’invasione. Con abilità oratoria, ha acceso le attenzioni del mondo nei confronti dell’Ucraina.

La sua permanenza a Kiev, nei primi giorni dell’attacco russo, era stata anche occasione per una sagace battuta nei confronti degli Stati Uniti, che sembra avessero offerto una via d’uscita dall’Ucraina: «Non mi serve un passaggio, mi servono armi e munizioni».

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato

Divenuto simbolo della propaganda ucraina, allo stesso modo è bersaglio di quella russa.

La Tass (agenzia di stampa filogovernativa) ha rilanciato una dichiarazione di Vyacheslav Volodin, presidente della Duma russa, che sul suo canale Telegram avrebbe detto che Zelensky «ha lasciato l’Ucraina ed è andato in Polonia».

Fonti ucraine invece collocano il presidente ancora nel Paese, senza rivelarne la posizione precisa, in quanto bersaglio degli incursori russi.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Sarebbero almeno tre, in questi giorni, i tentativi di uccidere il presidente Zelensky da parte di militari o mercenari russi. Secondo il Times sono stati inviati due diversi gruppi per ucciderlo.

Il giornale The Kyiv Independent ha riportato che il frammento di un missile, probabilmente russo, è caduto nel giardino dell’abitazione di Zelensky, fuori Kiev. «Mi hanno mancato», avrebbe scherzato il presidente, secondo il suo portavoce Sergii Nykyforov, che ha pubblicato le immagini.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024