Bussolengo, attivato servizio di videochiamata per l’ufficio Edilizia privata

In questo momento difficile, per venire incontro alle esigenze dei cittadini e garantire maggiore sicurezza, il comune di Bussolengo ha deciso di ampliare i servizi fruibili a distanza attivando la possibilità di contattare l'ufficio comunale che si occupa di edilizia privata in videochiamata.

Il servizio che parte da lunedì 2 novembre sarà disponibile il martedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.30 e il giovedì mattina dalle 9.00 alle 12.30. I cittadini che vogliono fissare la videochiamata con l’ufficio devono prenotarsi scrivendo all’indirizzo appuntamentiedilizia@comune.bussolengo.vr.it.

A seguito della prenotazione il cittadino riceverà una email con il link per effettuare la videochiamata. La piattaforma scelta per erogare il servizio è Google Meet, che consente a tutti l’accesso semplice e gratuito. La videochiamata sarà attiva nei casi in cui ci siano effettive necessità derivanti dalla valutazione progettuale o problematiche altrimenti non risolvibili al telefono o email, la durata prevista per ciascuna call è di 15/20 minuti.

«Mai come in questo momento» sottolinea il sindaco Roberto Brizzi «è necessario sfruttare al meglio le possibilità offerte dai servizi digitali per supportare il funzionamento della macchina amministrativa nel rispetto delle regole e dei protocolli di sicurezza. Abbiamo sempre utilizzato la rete e i social per comunicare con i cittadini e tenerli informati, inoltre da quando la pandemia è iniziata abbiamo da subito utilizzato le videochat per le sedute del Consiglio comunale e della Giunta. Oggi facciamo un ulteriore passo in avanti. Siamo partiti dall’ufficio edilizia privata perché l’utenza è composta principalmente da professionisti e quindi una categoria che si era già dotata di tutti i mezzi per poter utilizzare queste tecnologie. Se il sistema porterà notevoli vantaggi potremmo pensare di attivarlo anche per altri uffici». «Con questo nuovo strumento» aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Claudio Perusi «il cittadino ha la possibilità di interagire con il personale per fare le proprie richieste senza doversi recare fisicamente in ufficio ma avendo a disposizione la possibilità di mantenere il dialogo e il confronto diretto».