Blitz a Legnago, due espulsioni e sette ordini di lasciare l’Italia

Operazione interforze di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale a Legnago e Vangadizza: sette ordini del Questore a lasciare l’Italia e due espulsioni.

Blitz irregolari Legnago

L’operazione di ieri, giovedì 1 settembre, scattata alle 7.30 del mattino, ha coinvolto quasi 50 uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri di Legnago, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale Intercomunale Basso Adige, che hanno fatto irruzione in tre stabili abbandonati: a Vangadizza in via Redentore, e a Legnago rispettivamente in bia Pio X e bia Pasubio.

Nell’ambito dell’azione di contrasto ai fenomeni criminosi e al degrado in ambito provinciale, come peraltro più volte già discusso operativamente nel corso del tavolo tecnico tenutosi il 23 agosto scorso, è stata effettuata un’attività di monitoraggio, controllo e bonifica di alcuni stabili ubicati in varie zone della Bassa Veronese, utilizzati da soggetti dediti ad attività illecite.

LEGGI ANCHE: Verona, approvato lo stanziamento di 170mila euro per la nuova stella

Nove le persone straniere trovate mentre occupavano abusivamente gli edifici: tutti di origine nordafricana – prevalentemente del Marocco – e con numerosi precedenti penali.

L’attività ha permesso di identificare molteplici persone irregolari sul territorio nazionale, alcune anche con precedenti penali. Tra queste, a sette è stato notificato l’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale entro i prossimi 7 giorni; due sono state, invece, messe a disposizione del Nucleo Operativo Radio Mobile dei Carabinieri e accompagnate al Centro per i Rimpatri di Milano nella stessa giornata, a seguito dell’emissione, da parte del Prefetto di Verona, del provvedimento di espulsione.

I risultati del blitz interforze di ieri si sommano a quelli raggiunti nel corso degli altri recenti servizi effettuati nel territorio veronese, che, se considerati, fanno salire a 18 il numero complessivo di extracomunitari non in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia, identificati dalle forze dell’ordine ed espulsi; di questi, tredici si sono visti notificare l’Ordine del Questore di lasciare il territorio, mentre 5 sono stati accompagnati ai C.P.R.

«Un approccio rigoroso contro l’irregolarità fortemente voluto dal Questore e dal Prefetto, che proseguirà in futuro per mettere a sistema un continuo monitoraggio del fenomeno dell’immigrazione clandestina e dei reati ad esso connessi» dice la nota della Questura.

LEGGI ANCHE: Riorganizzazione scuole: ecco gli accorpamenti nel Veronese

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

👉 SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM