Bisinella: «Il Chievo è stato colpito ingiustamente»

La candidata del partito "Fare!" di Flavio Tosi, Patrizia Bisinella, afferma «Sono tifosa fin dalle origini. Il Chievo è stato colpito ingiustamente, mentre altri club sono stati protetti dal sistema”

Patrizia Bisinella, Fare! Verona
Patrizia Bisinella, Fare! Verona

Patrizia Bisinella, candidata al Consiglio comunale con Fare! Con Flavio Tosi, commenta la sentenza del Consiglio di Stato che ha congelato la decisione del Tar sull’esclusione dalla serie B del Chievo e lo svincolo d’ufficio dei calciatori di proprietà del club.

GUARDA IL SERVIZIO: Campedelli non molla: «Voglio rivedere il Chievo giocare»

Uno scenario che riapre i giochi per la società della Diga. Bisinella dice: «C’è soddisfazione per questa parziale vittoria della società Chievo calcio e del suo Presidente Campedelli. Soddisfazione e speranza, perché potrebbe essere la svolta. Da tifosa del Chievo fin dalle origini, mi auguro che al Chievo venga ridato ciò che ingiustamente gli è stato tolto, cioè il calcio professionistico e la serie B, con l’auspicio che poi il club ritorni in serie A, categoria che ha frequentato per 17 anni e che è la sua dimensione. Il Chievo è stata l’unica squadra colpita ingiustamente, a fronte di altre società che fanno ciò che vogliono essendo protette dal sistema e da determinati poteri. Plaudo alla caparbietà di Campedelli, che cerca solamente giustizia».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv