Biodiversity Bridges, presentato il progetto per tutelare la biodiversità

Il progetto, finanziato con 415 mila euro dalla Fondazione Cariverona nel contesto del bando Habitat 2020, è indirizzato alla valorizzazione di tre aree: il parco del Monte Tenda a Soave, il Parco Valpolicella tra Fumane e Marano, la Palude del Brusà a Cerea.

Sono state presentate giovedì 4 novembre, nella Sala Rossa al Palazzo Scaligero, le iniziative programmate per il progetto Biodiversity Bridges, per la tutela e la valorizzazione di tre siti ricchi di biodiversità in territorio veronese tra Cerea, Fumane, Marano e Soave. 

Sono intervenuti: Giuseppe Venturini dell’Ufficio Scolastico Provinciale; Gianfranco Caoduro di WBA Project Srl (capofila del progetto); Lara Fadini, Vicesindaco di Cerea; Gianfranco Zavanella della cooperativa sociale Centro di Lavoro San Giovanni Calabria; Francesco Rossignoli, Dirigente scolastico dell’istituto Stefani-Bentegodi; Miriam Magnani, Presidente della Strada del Vino Valpolicella e Gaetano Tebaldi, Sindaco di Soave. L’incontro è stato moderato dal giornalista Giorgio Vincenzi.

Il progetto, finanziato con 415 mila euro dalla Fondazione Cariverona nel contesto del bando Habitat 2020, è indirizzato principalmente alla valorizzazione di tre aree: il parco del Monte Tenda a Soave, il Parco Valpolicella tra Fumane e Marano, la Palude del Brusà a Cerea.

Gli interventi prevedono, nei prossimi due anni, la mappatura delle emergenze naturalistiche, il censimento delle specie vegetali e animali attualmente presenti, l’individuazione delle maggiori criticità legate al mantenimento degli equilibri ecologici, la realizzazione di soluzioni idrauliche e forestali per la salvaguardia delle aree e la messa a dimora di tre ettari di bosco (in totale 5.100 piante) per migliorare l’habitat delle specie presenti. 

Agli interventi ambientali il progetto affiancherà, grazie alla partecipazione di alcuni istituti superiori della provincia, percorsi e iniziative didattiche pensate per gli studenti.

Nei due anni di durata del progetto, gli enti e le associazioni coinvolte opereranno nelle aree individuate realizzando installazioni dimostrative esperienziali, come arnie a favo naturale e cassette nido per api selvatiche, sistemi di fitodepurazione e postazioni per l’analisi delle acque, zone dedicate alla presentazione di pratiche agronomiche dimostrative a ridotto impatto ambientale, webcam per il monitoraggio in tempo reale della fauna selvatica.

Si terranno, inoltre, dei veri e propri laboratori in loco per gli studenti e, gli stessi ragazzi degli istituti coinvolti nel progetto, assistiti dagli insegnanti e da esperti, potranno partecipare alle numerose attività di ripristino ambientale, come la mappatura della biodiversità presente nei siti. Per accogliere le scuole verranno realizzate, all’interno o in prossimità delle aree naturali, delle vere e proprie “classi all’aperto”, definite Bio-Lab (Biodiversity Laboratory), ovvero strutture nelle quali i ragazzi potranno studiare la biodiversità utilizzando strumenti e attrezzature dei naturalisti.

Nel corso del progetto, inoltre, i Comuni coinvolti avranno l’opportunità di aderire a un nuovo standard di certificazione, messo a punto da World Biodiversity Association onlus, denominato “Biodiversity Friend Territory”. Infine, il progetto prevede la realizzazione e la comunicazione di itinerari per turisti ed escursionisti.

I partner di Biodiversity Bridges sono: WBA Project Srl (ente capofila), Comune di Cerea, Comune di Soave, Comune di Fumane, Comune di Marano, ISI Leonardo da Vinci Cerea, IIS Stefani – Bentegodi, IIS Ferraris-Fermi, Cooperativa Sociale Centro di Lavoro San Giovanni Calabria, Associazione Strada del Vino Valpolicella, Associazione Strada del Vino Soave, Cascina Albaterra Società Cooperativa Agricola e Sociale, Associazione Provinciale Apicoltori Veronesi, Provincia di Verona, Associazione Naturalistica Valle Brusà, Associazione Verona Birdwatching, Consorzio di Bonifica Veronese, Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto – Ufficio VII Ambito Territoriale di Verona, Gruppo Podistico I Canguri di Cerea, ASD Diaita, Uisp Comitato Territoriale Verona APS, Associazione Italia Nostra Onlus – Sezione di Verona.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv