Bike sharing Verona, presentate le nuove bici elettriche

Presentato questa mattina l'ampliamento del servizio di bike sharing a Verona, con 150 nuove bici elettriche nelle 40 stazioni.

Presentazione nuove bici elettriche del bike sharing di Verona
Presentazione nuove bici elettriche del bike sharing di Verona

Di colore rosso acceso, che ne evidenzia un design completamente rinnovato, e con sistema di pedalata assistita, che ne agevola l’utilizzo e gli spostamenti. Si presentano così le nuove 150 biciclette elettriche, di cui 50 dotate di seggiolino per bambini, entrate a far parte della flotta del servizio di bike sharing attivo a Verona.

Nuova e-bike

Il telaio rosso fuoco e il design completamente rinnovato rispetto al modello di bici tradizionale le rendono immediatamente riconoscibili. Leggere e maneggevoli grazie ad un peso complessivo inferiore ai 25 kg, sono dotate di un innovativo sistema di connessione che gestisce la potenza del motore e comunica in tempo reale il livello di carica della batteria, la posizione e le eventuali anomalie.

Il sellino è sostenuto da un tubo triangolare graduato che ne impedisce la rotazione e rende più agevole la guida. Le nuove e-bike sono dotate di un cambio a tre rapporti e di un motore centrale a cardano che accompagna e ottimizza la pedalata offrendo così agli utenti l’opportunità di provare una nuova esperienza di viaggio.

Postazione Verona Bike di piazza Bra con pubblicità Radio Adige
Postazione Verona Bike di piazza Bra

Costo servizio

Le biciclette a pedalata assistita possono essere utilizzate con le attuali formule di abbonamento e prevedono un costo di utilizzo pari a 25 centesimi di euro per la prima mezz’ora. Le tariffe d’uso sono consultabili sul sito bikeverona.it e sull’app ufficiale di Verona Bike. La batteria elettrica, monitorata con sistema GPS, è sempre garantita a piena carica.

Il bike sharing a Verona

Luca Zanotto, vicesindaco di Verona, con una delle nuove bici elettriche del bike sharing della città
Luca Zanotto, vicesindaco di Verona, con una delle nuove bici elettriche del bike sharing della città

La novità, che va ad arricchire il servizio di bike sharing cittadino e l’ampia dotazione mezzi, già composta da 420 bici a pedalata tradizionale, è stata presentata questa mattina in piazza Bra dal’assessore alla Viabilità e vicesindaco Luca Zanotto insieme ad Alberto Dinoi di Clear Channel Italia.

«Cresce e si rafforza l’offerta di un servizio di trasporto sempre più importante per la mobilità di Verona – sottolinea l’assessore Zanotto –. L’ingresso delle e-bike, l’introduzione a giugno 2020 del nuovo software e l’ampliamento costante delle ciclo stazioni disponibili sul territorio, rappresentano i tre punti di azione principali di un ampio piano di potenziamento. L’obiettivo è quello di garantire il miglioramento di un servizio ogni giorno più apprezzato, esteso oggi in maniera capillare su tutti i quartieri cittadini, con stazioni situate anche al di fuori del centro storico».

LEGGI ANCHE: Comune di Verona, pronti i nuovi buoni spesa per i cittadini in difficoltà

Piano di potenziamento 2020-2021

La rete di bike sharing, presente in città dal 2012 con 22 stazioni e 250 biciclette, è stata aumentata a partire da giugno dello scorso anno con 18 nuove stazioni in tutti i quartieri cittadini e 170 nuove bici tradizionali. Oggi quindi ci sono 40 punti ritiro, per un totale di 420 bici a pedalata tradizionale e 150 elettriche.

Servizio rinnovato anche tecnologicamente, con interfaccia più dinamico e funzionale. Touch screen, sito web e app sono gli strumenti attraverso cui utilizzare il servizio in modo semplice e veloce, ma diventano anche un canale di comunicazione diretto per reperire tutte le informazioni e ricevere supporto e assistenza da parte del Customer Care dedicato.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Luca Zanotto, vicesindaco di Verona, con una delle nuove bici elettriche del bike sharing della città
Luca Zanotto, vicesindaco di Verona, con una delle nuove bici elettriche del bike sharing della città