Benini (Pd) sull’apparentamento: «In caso di vittoria, Tosi farà cadere Sboarina da sindaco»

Federico Benini commenta la situazione interna al centrodestra, dopo la mossa di Forza Italia e Flavio Tosi. Il consigliere del Partito Democratico si dice «tranquillo di una vittoria netta di Damiano Tommasi».

Federico Benini

Il consigliere Benini commenta il possibile apparentamento Tosi-Sboarina

In vista del ballottaggio, sono poche le esternazioni – per ora – dallo schieramento di Federico Sboarina. Qualche parola sibillina l’ha affidata ai social Daniele Polato. Fra i sostenitori di Damiano Tommasi, che questa mattina ha iniziato un tour a piedi nei quartieri, il morale sembra rimasto alto, dopo la festa per i risultati del primo turno.

Il capogruppo uscente del Partito Democratico, nonché il candidato più votato di Verona, Federico Benini, analizza dal proprio punto di vista di parte in gioco la situazione creatasi nel centrodestra con l’approdo di Flavio Tosi in Forza Italia.

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

«Sboarina, anziché parlare di programmi, pensa che gli elettori siano delle palline che si spostano a seconda del vaso in cui sono inserite. Della serie “se faccio l’accordo con Forza Italia, prendo il 4% in più”. Purtroppo per lui le persone non sono palline e decidono con la loro testa e se un elettore di centrodestra non ti ha votato al primo turno, caro Sboa, è molto difficile lo faccia al secondo».

Secondo Benini, insomma, la scelta degli elettori di Tosi al primo turno non è stata fra uno dei due candidati di centrodestra, considerandole primarie di area – tema molto caro ai vertici nazionali di Forza Italia –, ma una scelta precisa per l’ex sindaco.

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

Continua Benini: «Flavio Tosi, vecchia volpe della politica, in 12 ore ha ben pensato di aderire a Forza Italia e di chiedere a Sboarina l’apparentamento con tutta la coalizione tosiana». L’esponente del Pd si spinge oltre: «Da un punto di vista tecnico con l’apparentamento, in caso di vittoria di Sboarina, Sboarina deve dividere i seggi di maggioranza con Tosi, che lo farà cadere da sindaco entro poche settimane dall’insediamento».

Ai suoi elettori, il sindaco uscente Sboarina, secondo Benini, dovrebbe spiegare «come mai si è alleato con la persona che da sempre ha definito il male assoluto. Una parte significativa, infatti, di chi ha votato Sboarina al primo turno non lo rivoterà più in caso di alleanza con Tosi. Situazione speculare nel campo tosiano, dove, a parte gli eletti o chi spera di essere eletto col premio di maggioranza, la base del popolo tosiano si dividerà tra il mare e il voto a Tommasi».

LEGGI ANCHE: Medici introvabili: ULSS 9 scaligera in difficoltà

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv