Bardolino, nuovo incarico per il comandante della Polizia Vincenzo Ruocco

Il Comandante della Polizia locale di Bardolino, Vincenzo Ruocco, ha vinto un concorso pubblico come dirigente a Catanzaro: lascerà quindi Bardolino per prendere servizio e dirigere la Polizia locale della città calabra, alla guida di 70 agenti.

bardolino Vincenzo Ruocco polizia locale
Il Comandante Vincenzo Ruocco col sindaco di Bardolino Lauro Sabaini
New call-to-action

Il Comandante della Polizia locale di Bardolino, dott. Vincenzo Ruocco, ha vinto un concorso pubblico come dirigente a Catanzaro: lascerà quindi Bardolino per prendere servizio e dirigere la Polizia locale della città calabra, alla guida di 70 agenti.

47 anni, laureato in Giurisprudenza, già specializzato in Criminologia, Ruocco sta conseguendo anche un master in Sicurezza urbana all’Università internazionale di Roma. Da due anni si trovava a Bardolino, dopo una precedente parentesi come vicecomandante a Bussolengo e prima ancora nel Mantovano.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«In questo Comune ho trovato 3 “A”: un’Amministrazione fantastica che ha sempre creduto nella mia persona; degli agenti professionalmente preparati e molto devoti al lavoro; un gruppo di amici affiatati, perciò non sarà facile lasciare Bardolino, anche se per un avanzamento di carriera per cui mi impegnerò al massimo», dice.

Sotto la guida dinamica del Comandante Ruocco, la Polizia locale di Bardolino ha investito molto in innovazioni tecnologiche. «Tra il 2022 e il 2023 abbiamo migliorato la strumentazione in dotazione: siamo arrivati terzi a livello nazionale, aggiudicandoci 125mila euro di finanziamento per un progetto di videosorveglianza, del valore complessivo di 450mila euro, che prevede l’aggiunta di 115 nuove telecamere sul territorio, per prevenire problemi di ordine pubblico e per controllare altri illeciti, come l’abbandono dei rifiuti, per i quali abbiamo due apposite telecamere mobili molto efficaci e per cui sono stati fatti numerosi rilievi; inoltre, sono state acquistate 8 bodycam per gli agenti, che entreranno in uso dopo un apposito corso, e due etilometri», elenca.

LEGGI ANCHE: Matteo Ridolfi, dopo Zaia accolto anche da Fontana alla Camera

In questi due anni, poi, c’è stata una forte spinta alla digitalizzazione. «Abbiamo abbandonato i blocchetti, passando all’uso del tablet per i verbali amministrativi, introdotto un nuovo sistema gestionale e ci siamo collegati a un portale dove compaiono in tempo reale le notizie di reato – prosegue il Comandante –. Circa i mezzi in dotazione, è stata acquistata con un contributo provinciale di 10mila euro un’auto Alfa Romeo Tonale, mentre a titolo gratuito, la Polizia locale ha ricevuto in affidamento temporaneo una Posche Macan sequestrata dalla Guardia di Finanza di Reggio Emilia in un’operazione antifrode».

Da inizio anno a oggi, sono stati 30 gli incidenti stradali rilevati dagli agenti, di cui uno mortale; 37 le trasmissioni di reato comunicate tramite il portale; 100 i posti di controllo stradale; 20 le denunce/querele contro ignoti; 8 le denunce per smarrimento; 4 le sanzioni per ormeggio abusivo; 3 i fermi per fotosegnalamento e accompagnamento in questura; una denuncia per codice rosso. In collaborazione con la Polizia municipale di Verona, che ha prestato i cani antidroga, sono state fatte diverse operazioni per contrastare lo spaccio di stupefacenti in prossimità di locali e sugli autobus.

«Pur con dispiacere, lascio un paese accogliente, che mi ha fatto maturare molto professionalmente», conclude il Comandante, che in questo biennio ha guidato 7 agenti e 4 stagionali in forza nel periodo estivo per potenziare il controllo su parcheggi e plateatici.   

«Il Comandante ha dimostrato in questi due anni di avere grandi capacità, che non a caso gli hanno fatto vincere questo prestigioso concorso – commenta il sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini –. Da parte dell’intera Amministrazione comunale lo ringraziamo per il lavoro svolto e per aver dato un grande impulso di innovazione alla nostra Polizia locale. Le novità e le procedure introdotte grazie alla sua esperienza e alla prontezza nell’intercettare fondi e fare nuovi progetti rimarranno come preziosa eredità, che verrà raccolta da chi lo sostituirà».  

LEGGI ANCHE: Un masso incombe sulla strada e sul Biffis: chiusa la Sp11 tra Rivalta e Brentino

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM