Bardolino: consegnati agli agenti i diplomi per l’uso del Dae

Sono stati consegnati ieri dal sindaco di Bardolino, Ivan De Beni, i diplomi di abilitazione all’uso del Dae (Defibrillatore Automatico Esterno) a otto agenti della polizia municipale del paese. Tra i diplomati anche Francesco Quinto, agente che il 4 marzo scorso ha salvato una signora da attacco cardiaco proprio grazie all’uso del defibrillatore, al quale è stato consegnato un ulteriore attestato di riconoscimento per la competenza e la tempestività nell’agire.

Un orgoglio per la città, ma anche un sicurezza per i cittadini. Da ieri mattina, infatti, gli agenti della Polizia Locale di Bardolino hanno ricevuto i diplomi di abilitazione all’utilizzo del Dae (Defibrillatore Automatico Esterno).

I diplomi sono stati consegnati nel Municipio del paese dal sindaco Ivan De Beni a otto agenti che, in caso di necessità, sono ora in grado di intervenire in caso di arresto cardiaco in atto. Una situazione di emergenza che si, in realtà, si era già presentata il 4 marzo scorso, quando un’anziana del paese è stata salvata dall’agente Francesco Quinto, il quale, grazie al corso svolto a gennaio, è riuscito a salvare la signora usando il Dae posto di fronte alla facciata del comune. Un gesto di coraggio che il presidente di Cuore Bardolinese, Nicola Arietti, ha deciso di premiare donando all’agente un attestato in “riconoscimento alla tempestività e competenza nell’agire soccorrendo una persona in pericolo di vita”.

A ricevere i diplomi, dalle mani del primo cittadino, dall’istruttore e presidente Ais di Verona Fabio Debortoli e dal presidente di “Cuore Bardolinese” Nicola Arietti, il comandante Federio Bonfioli e gli agenti Fabio Altafini, Iolanda Cannarile, Giovanni Ciccognani, Marta Panato, Francesco Quinto, Michela Trezza e Cristian Zerbato.